am parking metropark metropolitana News parcheggio Pozzuoli Primo Piano quick parking

Ditta perde l’appalto, parcheggiatori in sciopero: sosta gratis sulla Metropolitana per l’intera giornata



Da stamattina è diventato gratuito il parcheggio orario e giornaliero privato nei pressi della stazione della Metropolitana.

Colpa o merito (che dir si voglia) dello sciopero indetto da tutti i lavoratori della AM Parking, la società a cui dal 1°ottobre scadrà l’appalto con la Metropark.

“Chiusi per licenziamento”, recita il cartello affisso alla porta del gabbiotto da dove i 4 addetti dell’impresa concessionaria (che conta complessivamente 25 dipendenti, sul punto di finire per strada a partire da lunedì prossimo) riscuotono il ticket da automobilisti e centauri a Pozzuoli.

Tutti dunque possono sostare liberamente senza versare un centesimo (ad eccezione ovviamente di chi ha già pagato l’abbonamento mensile: 70 euro per le auto e 40 per le moto), una circostanza che pare abbia immediatamente solleticato l’ingegno di un parcheggiatore abusivo, il quale già avrebbe preso possesso dell’area.

Tra la Metropark e la AM Parking il “matrimonio” è finito dopo 15 anni e, in virtù dell’esito dell’ultima gara, da cui l’azienda è stata esclusa a beneficio della Quick Parking, è nato un contenzioso che porterà le parti davanti al Tribunale Civile, indicato dal Tar come il giudice naturale che dovrà risolvere la controversia.

“Quello che chiediamo è di poter continuare a lavorare anche attraverso il passaggio di cantiere – dicono i lavoratori ormai vicinissimi al licenziamento – Non si possono buttare per strada dall’oggi al domani venticinque famiglie. Se la vertenza non si sbloccherà positivamente, continueremo a scioperare ad oltranza, con particolare veemenza anche dopo il 1 ottobre, quando subentrerà il nuovo concessionario, in attesa che la magistratura ordinaria decida il da farsi”.

Commenti






Source link