inquinamento la schiana lucrino mare News ospedale pediatria Pozzuoli Primo Piano raffaella ginestra ricovero salvatore ginestra santa maria delle grazie

Fa il bagno nel mare inquinato: bimba di 13 mesi ricoverata in ospedale per infezione



Raffaella compirà 13 mesi questa domenica. Da ieri pomeriggio è in un lettino di ospedale, al “Santa Maria delle Grazie” di La Schiana, nel reparto di Pediatria, dove i medici la stanno curando per guarirla dal suo “peccato”: quello di aver fatto pochi minuti di bagno in un tratto di mare inquinato, sul litorale di Pozzuoli.

A denunciare l’episodio è il papà, Salvatore Ginestra, operaio ed ex calciatore 34enne, che stamattina sul proprio profilo Facebook ha postato la foto di sua figlia con le flebo lanciando un messaggio alle istituzioni.

“Lunedì, io, mia moglie e le mie figlie siamo andati a fare un bagno a Lucrino, in un noto stabilimento balneare – ci racconta Salvatore (nella foto) – Il tempo di vedere il mare che si sporcava e siamo risaliti per andare via. Raffaella probabilmente ha bevuto un po’ di quell’acqua e martedì ha cominciato a stare male. Febbre alta, vomito, diarrea, inappetenza. Abbiamo provato a farla stare meglio con la Tachipirina ma la temperatura corporea non scendeva. Così, ieri ci siamo decisi a ricoverarla in ospedale. Ci è stato subito detto che si tratta di un’infezione dovuta all’acqua di mare inquinata, attendiamo l’esito dell’esame delle feci per sapere esattamente di quale batterio si tratta. La cosa più incredibile  – prosegue il papà della piccola – è che, scambiando due chiacchiere con qualche dottore in ospedale, ho saputo che tantissime persone si presentano al pronto soccorso con gli stessi sintomi e per lo stesso motivo, ma purtroppo nessuno ne parla. Io mi domando: è mai possibile che nella nostra terra noi dobbiamo avere paura di fare un tuffo? Cosa fanno le istituzioni? A loro mi appello: passatevi una mano sulla coscienza, risolvete il problema, fatelo per tutte quelle famiglie che non hanno la possibilità economica di andare in vacanza fuori Pozzuoli e per tutti quei turisti che vogliono venire a visitare la nostra bellissima città. Quello che sta capitando a mia figlia e che è capitato già ad altri sfortunati cittadini è roba da terzo mondo, ve ne rendete conto?”.

Commenti






Source link