Cronaca social

Origine e significato di un modo di dire ancora oggi molto usato


Quando a Napoli qualcuno arriva per ultimo ad un evento collettivo importante – riunione, ricevimento, cerimonia o pranzo – si sente spesso esclamare “‘O vi’ lloco: l’urdema messa ‘a Pietà”. Si tratta di un modo di dire che ha origine agli inizi del secolo scorso, negli anni precedenti alla chiusura del Concilio Vaticano II.

Prima del 1965, infattti, le messe si celebravano solo di mattina, in genere entro le 2 del pomeriggio. A Napoli, in particolare, c’era una sola chiesa dove l’ultima messa cominciava alle 14.30: la “Pietà dei Turchi“, in via Medina. Quando era tempo di precetto e in occasione di particolari solennità religiose, la chiesa della Pietà dei Turchi era affollata da tutti i ritardatari e da chiunque – per qualsiasi motivo – non aveva fatto in tempo a partecipare alla liturgia nelle altre chiese. Da qui il modo ironico di indicare chi ha l’abitudine di presentarsi in ritardo alle cerimonie   


Source link