News

Caos e affollamenti in treni e stazioni, l’sos dei Verdi «Servono più corse e più controlli»

AREA FLEGREA – Si va avanti con le misure restrittive per evitare un ulteriore innalzamento del numero dei contagi da covid a causa dello stato attuale ancora di emergenza in tutto il Paese. Eppure è paradossale la situazione a bordo dei treni e nelle stazioni dove l’assenza di controlli consente un continuo e pericoloso formarsi di assembramenti. «Questa è la situazione sul treno da Aversa a Napoli. Ad ogni fermata sale sempre più gente e credo che siamo ben oltre il limite di sicurezza.»– scrive un cittadino al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli. Paradossale è ciò accade molto spesso alla stazione della cumana e della circumflegrea di Montesanto, dove, soprattutto, nelle fasce orarie serali, quando i lavoratori si apprestano a tornare a casa, c’è un accalcamento incredibile di persone ed ogni misura di sicurezza viene elusa.

LE IMMAGINI – Un video registrato la sera del 1 febbraio testimonia l’incredibile situazione che si verifica all’interno ella stazione di Montesanto per gli utenti in attesa di salire a bordo del treno della circumflegrea. «Quel che accaduto nella serata del 1° febbraio è assolutamente da evitare, le direttive sono quelle di non consentire affollamenti all’interno delle stazioni ma di far defluire le code all’esterno. Per questo ho inviato una lettera di contestazione al capostazione e al dirigente responsabile.»– ha spiegato Umberto De Gregorio, Presidente EAV, interpellato dal Consigliere Borrelli. «Questa situazioni non devono più essere consentite, c’è bisogno di maggiore controllo a bordo dei treni, all’interno delle stazioni e all’esterno. Servono più corse dei treni, che senso ha tenere le attività commerciali chiuse e costringere la gente a non affollare le strade e luoghi pubblici se poi si consente una tale calca nelle stazioni e sui treni?»-ha dichiarato Borrelli.




Fonte Cronaca Flegre