albania Attualità diego genova festival jacopo di bonito musica neos kosmos News Pozzuoli tirana

I Neos Kosmos da Pozzuoli alla conquista del Festival Kenga Magjike 2021

Jacopo Di Bonito e Diego Genova, in arte Neos Kosmos

Parla italiano il Kenga Magjike 2021 grazie al duo tutto flegreo “Neos Kosmos”.

Jacopo Di Bonito (autore-cantante) e Diego Genova (musicista-produttore) hanno scelto la kermesse del celebre Festival della Canzone Magica di Tirana per presentare il loro ultimo singolo “Bacheca”.

Davanti ad una giuria formata da cinque esperti, il duo ha fatto ballare e riflettere il pubblico albanese con un brano musicalmente affascinante e coinvolgente.

“È stata una grande emozione portare il nostro progetto fuori dall’Italia – fanno sapere i Neos Kosmos – Quando gli organizzatori del Kenga Magjike ci hanno invitato a partecipare nella categoria Artisti Internazionali abbiamo accettato subito. In pochi giorni eravamo negli studi della più grande emittente televisiva albanese KlanTv a presentare il nostro brano”.

Dopo la performance live (clicca QUI per vederla) i giudici hanno espresso giudizi quasi unanimi, riconoscendo in Bacheca un testo dal forte valore sociale ed un arrangiamento molto interessante.

I Neos Kosmos durante la loro esibizione televisiva

“I brani sono sempre il risultato di tanti momenti diversi. Lavoriamo partendo dalla radice e poi risaliamo il tronco ogni giorno più su fino a raggiungere lo spiraglio di luce che speriamo ci sia in tutti i nostri lavori”.

Il testo di Bacheca sembra raccontare fedelmente i tempi che stiamo vivendo, un brano che incredibilmente però non è nato durante il lockdown dell’ultimo anno.

“Sì lo sappiamo. In tanti ci stanno vedendo il racconto in musica di uno stato di oppressione dovuto alla terribile pandemia di quest’anno. Noi però lavoriamo a Bacheca da molto più tempo. Avevamo scritto il testo prima della pandemia, prima delle chiusure. Lo avevamo messo da parte e ci eravamo dedicati ad altri pezzi, ad altre storie. Poi, come spesso accade, Bacheca ha bussato nuovamente alla nostra porta e tirandolo fuori dal cassetto ci siamo accorti che è un manifesto perfetto della nuova realtà”, aggiungono i Neos Kosmos.

Dopo aver convinto i giudici adesso bisognerà raggiungere un numero di votazioni online per poter accedere alle serate finali del Festival. Il regolamento è molto complesso quest’anno soprattutto a causa delle enormi difficoltà di organizzazione dovute all’emergenza Covid19.

Il sistema è misto: alla decisione dei giudici si aggiungeranno i voti che gli utenti avranno dato ad ogni gruppo.

Cliccando QUI si può esprimere la propria preferenza.

“Sarebbe molto bello accedere alle fasi finali del Festival, quindi più voti riusciremo ad avere meglio sarà. – concludono i Neos Kosmos – Dopo la messa in onda della nostra esibizione, in moltissimi ci hanno scritto per raccontarci le loro sensazioni e sinceramente non ci aspettavamo tanto calore. Per noi la musica è soprattutto condivisione di destini, la migliore forma d’arte che conosciamo per raccontare noi stessi”.


fonte pozzuoli21.it