agrocity Attualità lavori mac monterusciello News piazza de curtis Pozzuoli

LA FOTODENUNCIA/ “Piazza De Curtis a Monterusciello: un ‘rinascimento…scardato’?”

Ricevo e pubblico*

Caro Direttore, Le scrivo dopo aver letto con molto interesse dichiarazioni, articoli e servizi giornalistici roboanti su quella che è stata definita la “rinascita di Monterusciello”.

Rinascita che deriverebbe dai lavori di riqualificazione di piazza de Curtis, come centro del progetto MAC, ideato – scrive il sindaco Figliolia sulla sua pagina Facebook – per creare un nuovo paesaggio agro-urbano basato su una interconnessione di aree urbane e terreni agricoli.

Leggo (sono sempre parole del Sindaco) di uno spazio completamente riqualificato, con il ripristino della pavimentazione e di una piazza che diventerà anche sede di un mercatino a chilometro zero, oltre a luogo di svago e di aggregazione per gli abitanti del luogo.

Ebbene, mi sono recato sul posto poche ore dopo l’inaugurazione in pompa magna di venerdì scorso per ammirare una parte di questa opera che ha ricevuto un così  grande risalto mediatico.

E ho visto ciò che vi mostro in queste foto: panchine “scardate”, mattonelle rotte e di quart’ordine, rappezzi ai gradini.

Grande è stata la mia sorpresa nel vedere uno spettacolo del genere dopo che è stato investito un bel po’ di danaro pubblico (mi risulta che, almeno per rifare la piazza, il Comune abbia speso circa 180mila euro).

E mi chiedo. Era proprio così difficile fare qualcosa di meno raffazzonato? Erano forse finiti i soldi per poter completare l’opera in modo decoroso?  Chi ha controllato l’esecuzione dei lavori a regola d’arte ha segnalato queste cose a chi di dovere?

Spero che l’Amministrazione sappia dare una risposta su quanto chiunque può testimoniare con i propri occhi e che nessuna telecamera e nessun giornalista ha fatto finora vedere all’opinione pubblica.

E ci tengo particolarmente, con queste foto, a fissare lo ‘stato dell’arte’ subito dopo la conclusione dei lavori.

Sa com’è: non vorrei che qualche furbacchione in malafede accusasse la gente del posto di aver rotto qualcosa che è stato consegnata alla collettività già in questo stato dopo la tanto sbandierata riqualificazione.

Cordialmente La saluto.

*Un cittadino di Monterusciello


fonte pozzuoli21.it