News

Pasticcio tra Asl e Comune: dimenticati i guariti, a Pozzuoli diffusi dati sbagliati sul Covid

POZZUOLI – Un pasticcio che per mesi ha fatto di Pozzuoli una delle città con il minor numero di guariti della regione. Un’anomalia che Cronaca Flegrea ha denunciato per mesi e che ieri sera è venuta a galla attraverso il consueto bollettino diramato dal sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliola. In città ci sono 1.332 guariti in più’, finora dimenticati e sempre conteggiati tra gli “attuali positivi”. Praticamente fino all’altro ieri il sindaco ha comunicato alla popolazione la presenza di oltre 1.500 positivi al covid quando invece, in realtà, erano poco più di 400. L’anomalia delle poche guarigioni era venuta fuori nel mese di gennaio, quando l’Asl Na 2 Nord, nel suo bollettino mensile, riportava un numero di attualmente positivi doppio rispetto al dato fornito dal Comune. Un disallineamento più volte evidenziato su queste pagine nei resoconti settimanali e che faceva di Pozzuoli una della città con più casi attivi in tutta la Campania.

Il “giallo” risolto – «I dati sono stati raccolti incrociando le comunicazioni arrivate al Comune dal mese di agosto ad oggi e le reali residenze e domicili dei cittadini. In pratica sono stati comunicati successivamente al Comune alcuni dati, ovvero quelli riguardanti i soli guariti. Dalle verifiche effettuate sono risultate ulteriori 1332 persone guarite, annoverate fin qui tra quelle positive. Da questi nuovi dati, e aggiungendo quelli di oggi, 16 febbraio 2021 risulta che:

– i positivi da inizio pandemia sono 3623

– i guariti definitivamente sono 3146

– gli attualmente positivi 428

– i deceduti sono 49». Questo è quanto dichiarato dal Sindaco Figliolia.

Un nuovo decesso – Dal bollettino di ieri, si apprende purtroppo anche di un nuovo decesso che porta a 49 le vittime Covid in città. Gli ospedalizzati restano al momento 12.




Fonte Cronaca Flegre