corso umberto furto lungomare News pianta Pozzuoli Primo Piano via Napoli

Pianta rubata sul lungomare, giovane residente si appella ai ladri: “Era un ricordo di mio nonno, riportatela indietro!”

Si fa di tutto pur di tener vivo il ricordo di una persona cara. Anche continuare a prendersi cura di qualcosa a cui, chi ci ha lasciati, teneva tanto.

E questo aveva fatto Francesca Spinelli, giovane abitante del corso Umberto.

A metà del mese scorso, Francesca aveva deciso di collocare, nel giardinetto pubblico situato di fronte a casa sua, una grande pianta grassa cresciuta dal nonno con la dedizione che solo gli anziani dal pollice verde sanno riservare ad un vegetale come se si trattasse di un essere umano.

Un gesto di affetto e rispetto attraverso cui Francesca immaginava di tenere sempre vicino a sé il nonno, non a caso proprio in un’aiuola del quartiere dove egli era nato e cresciuto.

Un sogno durato troppo poco. E spezzato da chi stanotte quella pianta l’ha portata via, lasciando al suo posto soltanto un buco nel terreno.

Francesca, disperata, ha lanciato un sos dal suo profilo Facebook.

Spiegando l’antefatto, si è rivolta a chi le ha strappato, inconsapevolmente, un pezzettino di cuore.

Rilanciando il suo post, speriamo di aiutarla a fare breccia in quello di colui (o colei) che adesso conosce il valore affettivo del maltolto e –se ne ha una- dovrà rispondere alla propria coscienza…


fonte pozzuoli21.it