News

Sempre sul pezzo: 10 anni di Cronaca Flegrea

E’ nel flusso ininterrotto di informazioni che è facile disorientarsi, perdere i riferimenti in uno spazio dilatato e senza confini. Le notizie ormai pervadono la nostra quotidianità arrivando a invertire ordini e ruoli: non è il lettore che le ricerca, ma sono loro che lo raggiungono. In ogni momento e in ogni luogo. Sempre e costantemente. Un magma di informazioni in cui ci siamo anche noi, con l’informazione locale e con notizie di “prossimità” che fanno da contraltare a quella mainstream sempre più frammentata dall’avvento dei social network. Ci siamo con Cronaca Flegrea dal giorno 11 giugno 2011, quando decidemmo di rischiare diventando pionieri, precursori di ciò che è stato in un’epoca di trasformazioni e grandi incertezze.

In dieci anni abbiamo portato avanti una sola missione: informare. Lo abbiamo fatto con identità e spirito di lavoro, serietà e rispetto per le regole che il giornalismo impone. Senza mai schierarci, ma stando sempre dalla stessa parte: quella della verità, per la gente e con la gente. La nostra è stata e continuerà ad essere un’informazione scevra da ogni condizionamento, che segue le più elementari ma basilari regolari del giornalismo con una caratteristica, l’esclusività. E’ stato ed è uno dei nostri punti di forza. Trovare, verificare e dare una notizia in tempo reale, portando il lettore “sul posto”, dentro la notizia, 24 ore su 24, sette giorni su sette. Lo abbiamo fatto raccontando da cima a fondo dieci anni di vita di Pozzuoli, Quarto, Bacoli e Monte di Procida. 

Abbiamo dato voce alla gente, raccogliendo negli anni migliaia di segnalazioni e determinando con i nostri articoli e le nostre denunce dinamiche sociali e anche giudiziarie. Indelebili resteranno le tragedie di Monteforte Irpino e della Solfatara, notizie che non avremmo mai voluto raccontare. Come la pandemia, di cui abbiamo narrato i momenti più bui fino all’attuale rinascita. La restituzione alla legalità dei nostri territori, attraverso l’azione continua della Magistratura e delle forze dell’ordine che, col sostegno dei cittadini onesti, hanno smantellato i clan nei quartieri di Pozzuoli e Quarto. Momenti a cui abbiamo partecipato sempre in prima linea, sviscerando notizie e retroscena.

Una crescita che negli anni si è consolidata anche grazie all’editore Sergio Di Bonito che al piano editoriale ha aggiunto una nuova visione sociale mediante una serie di iniziative finalizzate alla promozione, al sostegno e allo sviluppo del territorio e l’apertura di una redazione nel centro storico di Pozzuoli. Oggi, con una media di 25mila visitatori unici al giorno a cui si aggiungono oltre 70mila utenti di Facebook, Cronaca Flegrea punta a migliorare il proprio prodotto editoriale offrendo nuovi spazi di denuncia e confronto, contenuti ancora più esclusivi, dinamici e accessibili attraverso una moltitudine di piattaforme.

Ci sarebbe ancora tanto altro da scrivere su passato, presente e futuro di Cronaca Flegrea e sui 10 anni di contenuti custoditi dal web. Una storia scritta soprattutto grazie al prezioso contributo di tanti giornalisti, aspiranti e collaboratori che anche con una proposta, uno spunto, un articolo, una fotografia hanno contribuito alla crescita e all’arricchimento culturale del nostro giornale. Grazie anche a chi ha sempre lavorato e lavora “dietro le quinte”, agli sponsor, alle istituzioni locali. Grazie a chi c’è stato, a chi c’è e a chi ci sarà. Da domani parte un nuova sfida. Ad maiora semper!

Gennaro Del Giudice

 




Fonte Cronaca Flegre