Cronaca

Ursula Von der Leyen: “La legge anti-Lgbt ungherese è una vergogna”






“Discrimina le persone sulla base dell’orientamento sessuale e va contro i valori fondamentali della Ue”. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha attaccato la legge ungherese anti-Lgbt durante la conferenza stampa congiunta con il premier belga, Alexander De Crori. Von der Leyen ha annunciato di aver “istruito i commissari competenti affinché scrivano una lettera alle autorità ungheresi per esprimere le preoccupazioni legali prima che la legge entri in vigore”. Il riferimento è alla serie di  modifiche legislative introdotte dal governo di Budapest che vietano film e libri con “contenuti Lgbt” ai minori di 18 anni, con la motivazione che si intende vietare “la promozione dell’omosessualità ai minori”. La legge è stata aspramente criticata da una lettera firmata da quattordici Paesi, tra cui l’Italia. In una nota ufficiale il Governo ungherese ha definito a sua volta ‘una vergogna’ l’attacco della presidente della Commissione europea “perché si basa su accuse false”.


fonte : repubblica.it